Trova il chirurgo più vicino a te adatto alle tue esigenze e contattalo gratuitamente.

Correzione mammelle tuberose

Esistono varie tecniche in chirurgia per la correzione delle tuberose. I seni tubolari, altrimenti noti come seni tuberosi, sono una deformità congenita che deriva dalla costrizione nella parte inferiore del . Costringe la ghiandola a svilupparsi attraverso l'areola, causando un aspetto anormale.

Ogni caso chirurgico richiede un approccio distinto, con vari gradi di gravità e forma che dettano le tecniche specifiche utilizzate.  La natura unica delle condizioni di ogni paziente richiede un approccio personalizzato per garantire risultati ottimali. Vogliamo illustrarti come capire se si ha un , in cosa consiste l'intervento e quanto costa.

Cosa vuol dire seno tuberoso?

Innanzitutto, sappi che avere un seno tuberoso non è affatto raro, anzi è una possibilità crescente. Si tratta di una deformità evolutiva che si materializza durante gli anni dello sviluppo, a partire dalla pubertà.  L'anomalia porta a seni cadenti, allungati e stretti nelle ragazze giovani. Le cause alla radice di questa malformazione e la sua crescente incidenza rimangono alquanto sfuggenti; tuttavia, alcuni ricercatori indicano l'ingestione di ormoni e inquinanti ambientali attraverso il cibo.

La sindrome di Poland è una condizione rara che può causare il sottosviluppo o l'assenza del seno e, in alcuni casi, può mancare anche il muscolo pettorale. Si ritiene che questa anomalia possa essere dovuta a un flusso sanguigno insufficiente nel sistema vascolare embrionale, che porta alla malformazione dell'area pettorale. 

Come riconoscerlo?

Come capire se si ha un seno tuberoso?

Le mammelle tuberose hanno delle caratteristiche ben precise che, se osservate, ti permettono di individuare questa condizione. Ecco le principali:

  • Presenza di un'ipotrofia, o riduzione dei volumi, che va da lieve a grave dei quadranti inferiori;
  • Areola mammaria di dimensioni maggiori alla media;
  • Ptosi (caduta) che va da lieve a grave;
  • Distanza tra le mammelle più grande rispetto alla normalità;
  • Asimmetria del seno;
  • Il seno tubolare ha forma conica anziché arrotondata;
  • Il solco inframammario è esageratamente alto.

Il contorno unico del seno tuberoso gli è valso un soprannome umoristico: “Snoopy breast”, a causa della sua strana somiglianza con il muso dell'iconico cane dei cartoni animati.

Mammelle tuberose e ripercussioni emotive

Se le mammelle tuberose potrebbero non rappresentare un pericolo per la vita di una paziente, i cambiamenti visibili in questa regione possono portare a effetti psicologici avversi. Chi ha un seno tuberoso possono lottare con una bassa autostima, difficoltà a relazionarsi con gli altri e sentirsi inadeguati o diversi, in particolare nelle relazioni romantiche.

Il periodo dell'adolescenza è già irto di cambiamenti interni ed esterni, che possono aggravare problemi di insicurezza e vulnerabilità. Tale insicurezza può essere particolarmente esacerbata in coloro che già lottano con queste sfide.

Di fronte a tali circostanze, può essere indispensabile offrire assistenza psicologica insieme alle procedure chirurgiche per affrontare le anomalie mammarie tubulari.

Diagnosi

Solo un medico esperto deve condurre la diagnosi di seno tuberoso. Il medico dovrà eliminare ragioni alternative che potrebbero aver portato alle deformità della ghiandola mammaria per garantire una diagnosi accurata. 

È anche fondamentale identificare il tipo esatto di seno tuberoso che colpisce il paziente in quanto ciò detterà il corso del trattamento per correggere le malformazioni.

Come funziona l’intervento al seno tuberoso?

Al fine di rettificare i seni tubolari, che è una vera e propria malformazione dei seni, viene eseguita una procedura chirurgica nota come chirurgia dei seni tuberosi.

L'approccio chirurgico utilizzato per l'aumento del seno è adattato alle esigenze individuali.  La priorità è garantire un seno più pieno e più snello allineando correttamente il capezzolo e l'areola. Se il problema è minore, può essere sufficiente senza richiedere un'estesa ricostruzione ghiandolare. 

Tuttavia, malformazioni gravi richiedono un intervento maggiore: è necessario ridurre il diametro dell'areola e praticare incisioni alla base o attorno al seno per ottenere un aspetto più elastico e una distribuzione uniforme della ghiandola. Il e l'inserimento di una protesi mammaria sono tecniche spesso utilizzate.

Principali tecniche

Di seguito sono descritte alcune delle principali tecniche e metodi utilizzati nella per trattare il seno tuberoso. Tuttavia, per ottenere una comprensione più completa di questo argomento, si consiglia vivamente di fare riferimento agli articoli disponibili sul nostro sito web.

  • : comunemente chiamata “ del seno”, è una procedura di chirurgia estetica che ringiovanisce il rimodellando e ridimensionando l'areola.  Questo intervento è particolarmente utile per affrontare il seno tuberoso, in particolare il seno tuberoso di tipo 1 e 2;
  • : Le procedure chirurgiche che aumentano il volume sono indicate come aumento del seno. Vengono eseguiti per correggere i seni sottosviluppati, leggermente cadenti o tuberosi dei seni di tipo 3 e 4 (forme più gravi);
  • Lipofilling: è un processo che consiste nel prelevare tessuto adiposo da una regione del in sovrabbondanza (nota come “zona donatrice”), purificarlo e reintrodurlo in altre zone dell'anatomia prive di volume. Un enorme vantaggio di questo metodo è che non vi è alcun rischio di reazione allergica, in quanto il tessuto adiposo iniettato è proprio del paziente ( autologo).

Quanto costa la correzione delle mammelle tuberose?

I costi relativi all'intervento chirurgico di correzione del seno tubolare variano a seconda della gravità della condizione e del tipo di trattamento scelto. Mediamente, la spesa parte dai 5 mila Euro.